IL 20.20 SCAPPA NEL SECONDO TEMPO E VINCE UNA GARA FONDAMENTALE CON MONDRAGONE

Roseto Basket 20.20-Centro Basket Mondragone 86-68

Parziali: 14-20, 24-20, 28-15, 20-13

Arbitri: Giardini Francesco di Ancona (AN) e Bonfigli Matteo di Offida (AP)

Roseto: Perella 6, Ragusa 16, Jovanovic 10, Paluzzi, Cocciaretto 8, Provenzani, Maretto 18, Lestini 2, Laraia, Bartolozzi 19, Gobbato 7. All: Renato Castorina

Mondragone: Ogbodu, Di Napoli 20, Verazzo 14, Sannino, Pagliaro 1, Miaffo 9, Okoro, Puoti 9, Mrgic 5, Hajrovic 10. All: Gennaro Di Lorenzo

Note: tiri da 2: Roseto 25/42 (60%), Mondragone 13/36 (36%); tiri da 3: Roseto 6/21 (29%), Mondragone 11/25 (44%); tiri liberi: Roseto 18/24 (75%), Mondragone 9/11 (82%); rimbalzi: Roseto 41, Mondragone 29; assist: Roseto 18, Mondragone 14; palle perse: Roseto 17, Mondragone 18; palle recuperate: Roseto 12, Mondragone 9. Usciti per cinque falli: Puoti al 35’.

Una vittoria serviva e una vittoria è arrivata per il Roseto Basket 20.20, che batte Mondragone e ribalta la differenza canestri, portandosi a una sola vittoria dalla salvezza matematica. E lo fa con una prestazione di squadra in attacco e in difesa, accendendosi dopo un primo tempo a fasi alterne e allungando non appena trova punti in contropiede e si sblocca al tiro da 3. Ma è soprattutto in difesa, chiudendo l’area e forzando i campani a tante palle perse e tentativi difficili dall’arco, che la Braderm cambia la partita e la chiude con largo anticipo, facendo un passo importante verso l’obiettivo.

Roseto approccia bene e trova subito il vantaggio mandando maggiormente a canestro gli esterni. L’ingresso di Di Napoli cambia la partita e insieme alle folate al ferro di Verazzo porta gli ospiti al primo vantaggio. I locali provano a restare avanti ma continuano a faticare in attacco, mentre subiscono anche la tripla del -6 con Puoti: 14-20 al 10’. Nel secondo periodo inizia a dominare Bartolozzi, che con Maretto e Ragusa confeziona un break di 11-0 per il +5. Mondragone trova, però, subito la forza di rispondere e rimettere il naso avanti con le giocate da vicino di Hajrovic e le triple di Verazzo. Per Roseto c’è il solo Bartolozzi, che chiude una seconda frazione da 17 punti e tiene in equilibrio il punteggio: 38-40 al 20’.

Il canestro di Jovanovic alla prima azione del terzo periodo è solo il preludio a una partita totalmente diversa. La Braderm alza i giri in difesa, si sblocca dall’arco e scappa con un 14-0 propiziato anche da Gobbato e dalle schiacciate di Ragusa. Gli ospiti si aggrappano ad alcune giocate estemporanee, ma subiscono il colpo: 66-55 al 30’. Dopo la tripla di Mrgic arriva un altro 12-0, il break definitivo con cui Cocciaretto e Perella chiudono anticipatamente i conti. Solo sul +20 i locali scendono di intensità, ma ormai il risultato è al sicuro e i problemi in attacco di Mondragone, a cui viene concesso appena un canestro da 2 nei secondi 20′, rendono vani i tentativi di rimonta: Roseto può festeggiare, la gara termina 86-68.

La Braderm tornerà in campo domenica 14 aprile sul parquet de L’Aquila: palla a due al Pala Angeli alle ore 18:00.

Ufficio comunicazione Roseto Basket 20.20  

Leave a Reply