IL TERZO QUARTO È FATALE: VINCE DI MISURA CIVITANOVA

Roseto Basket 20.20-Virtus Civitanova 54-56

Parziali: 20-19, 18-17, 5-13, 11-7

Roseto: Scarpone, Jovanovic, Klacar 4, Paluzzi 2, Meschini, Maretto 12, Bartolozzi 18, Bastone 13, Fasciocco 3, Di Filippo, Cantarini 2. All: Renato Castorina

Civitanova: Arienti 10, Bini, Ribichini, Botteghi 8, Felicioni, Vallasciani 7, Cicconi Massi 8, Abate, Fermani, Bazani 15, Micalich 2, Seri 6. All: Marco Schiavi

Note: tiri da 2: Roseto 16/39 (41%), Civitanova 10/28 (36%); tiri da 3: Roseto 5/22 (23%), Civitanova 9/35 (26%); tiri liberi: Roseto 7/9 (78%), Civitanova 9/11 (82%); rimbalzi: Roseto 45, Civitanova 36; assist: Roseto 13, Civitanova 14; palle perse: Roseto 12, Civitanova 10; palle recuperate: Roseto 7, Civitanova 11. Usciti per cinque falli: nessuno.

Il Roseto Basket 20.20, privo di capitan Lestini, perde in casa contro Civitanova rischiando di ribaltare il -8 nel finale e rimane al penultimo posto, al pari del Pescara Basket. Decisivo il terzo quarto, che vede la Braderm segnare appena 5 punti (e altri 5 nei successivi 6’) e gli ospiti scappare dopo metà partita molto equilibrata. I padroni di casa si rifanno sotto solo negli ultimi minuti, provando a sfruttare l’occasione lasciata dagli avversari, che rischiano di buttare una partita quasi vinta, senza però avere successo.

L’inizio è di marca locale, perché Civitanova fa fatica a sbloccarsi in attacco, allora Roseto prova a prendere in mano la partita con Maretto e Klacar. I marchigiani si rifanno sotto quando si accende Bazani, ma il 20.20 confeziona un altro parziale e grazie a buone percentuali da vicino conserva il vantaggio: 20-19 al 10’. La fase iniziale della seconda frazione vede il primo break ospite, che si spinge fino al +5 con le triple di Seri e Vallasciani. Pronta risposta di Roseto con un 10-0 firmato in gran parte da Bartolozzi, ma la Virtus non si scompone e riesce a rimanere a contatto con Arienti e il buzzer beater di Vallasciani: 38-36 al 20’-

Nel terzo periodo si abbassano le percentuali, soprattutto quelle dei padroni di casa che segnano appena due volte in 10’. A rispondere al primo allungo ci pensa Maretto, non succede altrettanto quando arriva il secondo e la Braderm viene anche graziata da un paio di triple aperte lasciate sul ferro dagli ospiti: 43-49 al 30’. Stesso copione nell’ultima frazione, perché Civitanova non uccide la partita. La Braderm segna poco e niente per 6’, poi si sblocca con Bartolozzi che regala una speranza, mentre gli ospiti si fermano completamente. Il 20.20 arriva sul -2 all’ultimo tiro, che Bastone, però, manda sul ferro: finisce 54-56.

La Braderm tornerà in campo sabato prossimo, 9 dicembre, per sfidare il fanalino di coda Ancona: palla a due alle ore 18 al PalaMaggetti.

Ufficio comunicazione Roseto Basket 20.20  

Leave a Reply