LA BRADERM RESISTE ALLA RIMONTA E SBANCA ISERNIA

New Fortitudo Isernia-Roseto Basket 20.20 86-91

Parziali: 22-24, 24-37, 24-11, 16-19

Arbitri: Palazzo Marco di Campobasso (CB) e Menicali Giovanni di Fermo (FM)

Isernia: Diana, Monacelli 28, Batalskyi 14, Doglio 2, Sbaragli 3, Pali, Lafitte, Arrighini 8, Idrissou 6, Bonucci 11, Raicevic 14. All: Francesco Mollica

Roseto: Perella 10, Ragusa 2, Jovanovic 7, Paluzzi, Cocciaretto 2, Provenzani, Maretto 27, Lestini 12, Bartolozzi 20, Gobbato 11, Cantarini. All: Renato Castorina

Note: tiri da 2: Isernia: 17/36 (47%), Roseto 22/36 (61%); tiri da 3: Isernia 11/27 (41%), Roseto 8/20 (41%); tiri liberi: Isernia 19/24 (79%), Roseto 23/33 (70%); rimbalzi: Isernia 34, Roseto 38; assist: Isernia 14, Roseto 16; palle perse: Isernia 17, Roseto 20; palle recuperate: Isernia 13, Roseto 14. Usciti per cinque falli: nessuno.

Torna a vincere in trasferta il Roseto Basket 20.20, che espugna il parquet di Isernia e resta in piena corsa per la salvezza diretta. Al Pala Fraraccio si gioca una partita entusiasmante e a punteggio alto fin dai primi minuti, condotta per quasi tutti i 40’ dalla Braderm, che deve vincerla più volte vista la forza degli avversari di rimontare in due occasioni da uno svantaggio in doppia cifra. A differenza di altre gare esterne, però, il finale in volata premia Roseto, che resta con la testa nella partita e giocando di squadra in attacco e in difesa porta a casa punti pesanti in vista delle ultime tre gare.

L’attacco ospite impiega qualche minuto a ingranare, ma quando lo fa arriva un break di 12-0, guidato da Jovanovic, che vale il +7. La gioia dura poco, perché i locali hanno mani calde dall’arco e tornano avanti con Monacelli, ma subiscono subito una replica da Perella. Il botta e risposta va avanti fino a fine primo quarto, quando il parziale è sul 22-24. In avvio di seconda frazione la Braderm prova a scappare con le triple di Lestini e le giocate di Maretto, che valgono il +11. Isernia torna a segnare solo dopo qualche minuto con Batalskyi e riesce a restare a galla, senza però mai riuscire ad andare più vicino del -5. Prima dell’intervallo c’è tempo per un altro 8-0 per gli ospiti, che chiudono un fantascientifico quarto da 37 punti a referto: si torna negli spogliatoi sul 46-61.

Come ampiamente prevedibile la gara non è finita e la New Fortitudo esce più agguerrita dagli spogliatoi e torna sotto con i canestri di Arrighini. In un primo momento l’attacco del 20.20 regge grazie ai canestri di Maretto, poi si arena, sbagliando anche tanti liberi, e i molisani ne approfittano per ricucire il gap, grazie all’ottimo contributo di Bonucci. Il terzo periodo termina 70-72. Sembra un film già visto, ma Roseto è brava a rispondere con un 10-0 confezionato da Maretto prima e Bartolozzi poi. La Braderm respira per qualche minuto ma vede un altro rientro fino a -2 degli avversari, guidati dalla forza della disperazione. A 20” dalla fine il sigillo lo mette Lestini, a secco fin lì nel secondo tempo, con la tripla del -6 che chiude i conti. Coach Castorina e i suoi possono gioire, perché la gara finisce 86-91.

Il 20.20 tornerà in campo dopo la pausa pasquale per la delicata sfida interna con Mondragone: appuntamento sabato 6 aprile alle ore 20 al PalaMaggetti.

Ufficio comunicazione Roseto Basket 20.20

Leave a Reply