LARGA SCONFITTA SUL PARQUET DEL BRAMANTE PESARO

Bramante Pesaro-Roseto Basket 20.20 80-60

Parziali: 20-14, 23-13, 22-14, 15-19

Arbitri: Giardini Francesco di Ancona (AN) e Ciaralli Geremia di Potenza Picena (MC)

Pesaro: Cavedine, Delfino 15, Crescenzi 6, Ricci 13, Sgarzini, Druda 2, Ferri 12, Nicolini 6, Centis 8, Sabbioni, Panzieri 10, Giampaoli 8. All: Massimiliano Nicolini  

Roseto: Ragusa 10, Jovanovic 9, Paluzzi 4, Provenzani, Maretto 11, Lestini 10, Laraia, Bartolozzi 10, Gobbato 4, Cantarini 2. All: Renato Castorina

Note: tiri da 2: Pesaro: 18/33 (55%), Roseto 22/46 (48%); tiri da 3: Pesaro 10/29 (34%), Roseto 4/17 (24%); tiri liberi: Pesaro 14/16 (88%), Roseto 4/6 (67%); rimbalzi: Pesaro 39, Roseto 32; assist: Pesaro 21, Roseto 11; palle perse: Pesaro 11, Roseto 13; palle recuperate: Pesaro 8, Roseto 5. Usciti per cinque falli: nessuno.

Non riesce l’impresa al Roseto Basket 20.20, che vive una serata storta ed esce sconfitta dal parquet del Bramante Pesaro. Ciò al termine di una gara di per sé difficile, resa ancora più complicata nell’avvicinamento da alcuni acciacchi in settimana. La Braderm resta a contatto poco più di 10’, poi vede gli avversari scappare in un secondo quarto decisivo per le sorti della gara: dopo l’intervallo, infatti, Roseto cerca la rimonta ma non ha la forza di rientrare, soprattutto per merito degli avversari. I risultati dagli altri campi cambiano comunque poco nella corsa all’ottavo posto.

Nei minuti iniziali gli ospiti rispondono colpo su colpo alle triple degli ispirati Ferri e Ricci. I locali provano due volte ad allungare, arrivando al +7 e al +8, ma Bartolozzi prima e Gobbato poi riescono a limitare i danni e a tenere loro squadra sotto nel punteggio, nonostante le basse percentuali. Il primo quarto termina 20-14. Dopo la tripla del -3 di capitan Lestini arriva un break già esiziale, aperto da Nicolini e chiuso da Delfino, che fa volare il Bramante a +14 in pochi minuti. La Braderm prova a reagire, ma fa canestro troppo di rado mentre i locali sbagliano poco al tiro e allungano ancora con Centis e Giampaoli: 43-27 al 20’.

Al rientro in campo, Roseto prova a raddrizzare la partita, trovando qualche canestro in più. I pesaresi, però, tengono sempre a distanza gli avversari e anzi piazzano un nuovo parziale con Centis e Delfino, che mette il risultato in cassaforte con oltre 10’ di anticipo. Il terzo quarto di gioco termina infatti 65-41. Il Bramante non si ferma neanche nell’ultima frazione, almeno finché non tocca le 30 lunghezze di vantaggio. Solo nei 5’ finali arriva una reazione d’orgoglio di Roseto con i punti di Ragusa e Jovanovic, ma l’esito della partita è già ampiamente scritto.

Il 20.20 tornerà in campo sabato 10 febbraio nella sfida da dentro o fuori con Senigallia: palla a due alle ore 18 al PalaMaggetti.

Ufficio comunicazione Roseto Basket 20.20

Leave a Reply