UN BRUTTO ULTIMO QUARTO CONDANNA IL 20.20 ALLA FASE SALVEZZA

Virtus Civitanova-Roseto Basket 20.20 79-76

Parziali: 18-15, 14-18, 20-26, 27-17

Arbitri: Martini Luca di Mosciano Sant’Angelo (TE) e Ricci Alessandra di Pedaso (FM)

Civitanova: Arienti 23, Bini 4, Botteghi 4, Felicioni 3, Vallasciani 8, Cicconi Massi 14, Abbate, Fermani, Bazani 7, Micalich 16, Seri. All: Marco Schiavi

Roseto: Ragusa 14, Jovanovic 9, Paluzzi, Provenzani, Maretto 11, Lestini 10, Laraia, Bartolozzi 15, Gobbato 17, Cantarini. All: Renato Castorina

Note: tiri da 2: Civitanova: 14/28 (50%), Roseto 21/38 (55%); tiri da 3: Civitanova 10/27 (37%), Roseto 5/23 (22%); tiri liberi: Civitanova 21/28 (75%), Roseto 19/26 (73%); rimbalzi: Civitanova 36, Roseto 34; assist: Civitanova 20, Roseto 18; palle perse: Civitanova 15, Roseto 13; palle recuperate: Civitanova 6, Roseto 7. Usciti per cinque falli: Bazani al 33’ e Provenzani al 40’.

Si spegne sul più bello, ma allo stesso tempo nel momento più importante della stagione il Roseto Basket 20.20, che esce sconfitto sul parquet di Civitanova e sarà costretta a giocarsi la salvezza nel girone play-out. Partita dai due volti quella della Braderm, con oltre 25’ buoni, dopo i quali il +15 sembrava rassicurante e definitivo, e 15’ di confusione, in cui subisce le percentuali da 3 di Civitanova, brava a rientrare nel punteggio. In un finale tirato e nervoso, Roseto ha la chance di portare a casa la partita, ma non la sfrutta.

Approccia meglio Civitanova, avanti con le giocate di Bini e Bazani. L’attacco del 20.20 entra in partita azione dopo azione, e ricuce il gap prima con Bartolozzi e poi con Maretto che pareggia con una delle sue folate. Quando si sveglia Arienti, autentico mattatore nel finale, la Virtus torna subito avanti: 18-15 al 10’. Gli ospiti sistemano la difesa nella seconda frazione, riuscendo così a sorpassare con Lestini nonostante le basse percentuali dall’arco, tema per tutta la gara. Nei minuti precedenti l’intervallo la partita si sporca, si segna meno dal campo e molto più dalla lunetta e permane un quasi perfetto equilibrio: 32-33 al 20’.

Roseto rientra bene, piazzando un primo break con Ragusa e un secondo con Maretto e Gobbato, tocca il +15 e sembra avere la partita in mano. Invece, in un amen Civitanova rientra in partita con un 9-0, che diventa 12-2 con la tripla di uno scatenato Micalich. Lestini risponde e chiude il terzo quarto con la schiacciata del 52-59. L’inerzia, però, si è spostata dalla parte marchigiana, con la Virtus che passo dopo passo torna sotto. Arienti ribatte all’ultima fiammata ospite, firmata dal +8 di Jovanovic, poi Felicioni e ancora Micalich firmano il sorpasso. Nell’ultimo minuto la Braderm può vincerla, ma Gobbato fallisce la tripla del sorpasso dopo aver segnato quella del -2 e Arienti la chiude ai liberi. Finisce 79-76.

Il 20.20 tornerà in campo nel week-end del 2 e 3 marzo per la prima partita del girone play-out. Il calendario sarà reso noto nei prossimi giorni.

Ufficio comunicazione Roseto Basket 20.20

Leave a Reply