UNA BRADERM ACCIACCATA SOFFRE 20’ POI ALLUNGA E SUPERA ISERNIA

Roseto Basket 20.20-New Fortitudo Isernia 73-56

Parziali: 18-15, 16-18, 16-11, 20-14

Arbitri: Sperandini Jacopo di Corridonia (MC) e De Angelis Michele di Grottammare (AP)

Roseto: Perella, Ragusa 6, Jovanovic 15, Paluzzi, Cocciaretto, Provenzani, Maretto 18, Lestini 17, Laraia, Bartolozzi 6, Gobbato 11, Cantarini. All: Renato Castorina

Isernia: Diana, Monacelli 5, Batalskyi 10, Doglio 2, Sbaragli 11, Pali, Lafitte 8, Arrighini 6, Idrissou 6, Bonucci, Russo, Raicevic 8. All: Francesco Mollica

Note: tiri da 2: Roseto 20/41 (49%), Isernia 18/43 (42%); tiri da 3: Roseto 8/24 (33%), Isernia 6/25 (24%); tiri liberi: Roseto 9/12 (75%), Isernia 2/4 (50%); rimbalzi: Roseto 38, Isernia 40; assist: Roseto 15, Isernia 13; palle perse: Roseto 13, Isernia 19; palle recuperate: Roseto 10, Isernia 5. Usciti per cinque falli: nessuno.

Inizia con un successo importante il girone play-out del Roseto Basket 20.20, che supera Isernia senza Provenzani e Cantarini, con Perella arrivato questa settimana e ancora non al meglio. Nel primo tempo la gara è sporca, le percentuali sono molto basse e si resta in equilibrio. Nel secondo tempo Roseto alza i giri in difesa, limitando al massimo i tiratori avversari (24% da 3 di squadra per Isernia) e alzando le percentuali da sotto. L’allungo nel finale garantisce la sesta vittoria interna consecutiva e un ottimo scarto in ottica differenza canestri.

Il primo quarto è fatto di strappi: la Braderm inizia bene, poi si ferma e subisce un parziale di 9-0 firmato da Sbaragli e Raicevic. I padroni di casa reagiscono al primo sussulto ospite con Maretto e Gobbato e tentano anche un primo allungo con Lestini, dopo aver subito l’ingresso nella partita di Lafitte. Dopo 10’, il punteggio è sul 18-15. Dal +6 Isernia si avvicina passo dopo passo ancora con Lafitte, ma il 20.20 non la fa andare mai in vantaggio. I canestri di Lestini e Ragusa fanno respirare gli abruzzesi, ma gli errori in difesa costano caro e Arrighini ne approfitta due volte per riportare il punteggio in equilibrio. A metà gara il parziale è sul 34-31.

Dagli spogliatoi esce un’altra Roseto, che dilaga e scappa nel punteggio: Maretto prima e Jovanovic poi mettono insieme un eloquente parziale di 16-2 che spacca la partita. Tuttavia, Isernia ritrova energia con una tripla di Monacelli e si avvicina con Batalskyi, sfruttando anche alcune disattenzioni dei locali. Il terzo quarto si chiude 50-42. C’è ancora da soffrire per la Braderm, perché Raicevic e Sbaragli sono caldi e realizzano dall’arco per il -4. Nel momento più difficile, Lestini inventa una tripla impossibile e da lì la gara cambia nuovamente. Il finale è infatti un assolo biancazzurro, in cui tutti danno un contributo in attacco e in difesa. La tripla allo scadere di Jovanovic fissa il risultato sul 73-56.

La Braderm tornerà in campo domenica 10 marzo sul parquet di Mondragone: palla a due alle ore 18.

Ufficio comunicazione Roseto Basket 20.20  

Leave a Reply